Perché nel 2020 si ha ancora paura di sterilizzare o castrare il proprio cane? Io non riesco ancora a capirlo.

Perché le associazioni affidano con obbligo di sterilizzazione ? A questa domanda spero non serva nessuna risposta perché è palese del perché si obbliga la sterilizzazione.

Sterilizzazione, perché? Ogni anno, migliaia di cani e gatti indesiderati vengono sottoposti ad eutanasia o uccisi barbaramente per mancanza di abitazioni adeguate. Innumerevoli altri animali vengono abbandonati a sé stessi, condannati a una vita di sofferenza e privazione, una vita in strada dove muoiono di fame, di malattia e dove, peggio, rischiano di diventare vittime di carnefici senza scrupoli che li catturano per avviarli ai combattimenti clandestini, per venderli ai laboratori di vivisezione, per torturarli, cibarsene o portarli in quei canili/gattili lager dove per meri interessi economici li fanno vivere in condizioni di barbaro sovraffollamento, scoraggiando anche la loro adozione.

In tutte le altre circostanze, la sterilizzazione andrebbe possibilmente effettuata, per prevenire una lunga serie di situazioni, tra cui:

  • Tumore della mammella nella femmina;
  • Tumori dei testicoli nel maschio;
  • Infezioni dell’utero;
  • Marcatura del territorio con l’urina;
  • Lotte territoriali e per l’accoppiamento con gli altri animali di casa o randagi;
  • Fughe da casa per l’accoppiamento;
  • Gravidanze indesiderate;
  • Gravidanze isteriche;
  • Malattie infettive trasmesse con l’accoppiamento e le lotte;
  • Incidenti fuori casa.

Un altro dubbio che spesso i proprietari avanzano nei confronti della sterilizzazione è che hanno sentito dire che faccia ingrassare gli animali. Tutto ciò non è vero, almeno non direttamente. La sterilizzazione non rende automaticamente il cane e il gatto obeso. Piuttosto, è lo stile di vita più sedentario, le fughe d’amore che scompaiono e gli spuntini che “allunghiamo” ai nostri amici per non sentirci in colpa a farlo ingrassare. Continuando a fargli fare attività fisica e garantendogli un’alimentazione sana, il problema dell’obesità non si crea.Riuscire a comprendere questi aspetti fondamentali è sicuramente un passo importante nella lotta al randagismo, ma anche nella tutela della salute dei nostri animali.
In ogni caso, l’aspetto più importante della sterilizzazione è senza dubbio la possibilità di contrastare il randagismo. Al momento, infatti, il numero dei cani e dei gatti randagi è davvero molto alto, nonostante il grande impegno dei canili e delle associazioni di volontari.

Dopo questa sintetica premessa oggi vorrei raccontarvi la storia di Asso, Bull Terrier di 10 anni, ho avuto il piacere di conoscere lui e la sua padrona (GG) fin da cucciolo. Cane amato, rispettato e con un escursus di vita decisamente di tutto rispetto.

Se conoscete la razza saprete che questi cani già di loro sono molto delicati, soprattutto quelli con manto bianco, dermatiti allergie intolleranze ecc ecc… sono all’ordine del giorno.

Dopo un lungo ed accurato check-up nella nostra clinica convenzionata di Gino Modenese a Trecenta (TV) la diagnosi del nostro peloso è questa:

“…Assottigliamento bilaterale delle corticali renali lieve, surreni nei limiti, presenza di fango biliare nella colecisti, degenerazione prostatica cistica, con testicolo destro aspetto neoplastico.

Apprezzabile stenosi aortica di grado lieve, pattern transmitralico da alterato rilasciamento. Inizio terapia con ace inibitori…”

Quindi la conclusione di questo articolo è che nel caso di Asso possiamo solo dire che sia stato estremamente fortunato perché sempre sotto controllo e per fortuna preso decisamente in tempo.

Ricordate che la prassi fondamentale oltre che una visita accurata da un equipe professionale è palpare i testicoli del vostro cane ma in questo caso specifico la neoplasia era interna e quindi impossibile da sentire esteriormente.

#adottanoncomprare

CROSSPIT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *